Skip to content Skip to footer

L’UOMO D’ACCIAIO

SCRITTO E DIRETTO DA ADAMO MASTRANGELO

CAST

direttrice della fotografia: Ilaria Braccialini

camera: Gilberto Federici

attore: Manuel Macadamia

camera assistant: Alfredo Comito

musica di Karl Casey white bat audio – club motus palestre

I giovani si trovano davanti ad un mondo completamente diverso da quello vissuto dai propri genitori. Una sola generazione ha visto cambiare profondamente i rapporti tra essere umano e lavoro, così come tra esseri umani nella società. La flessibilità imposta dai nuovi modelli di lavoro, inseriti nel contesto globale, spinge le giovani generazioni a domandarsi qual è la nuova scala di valori da seguire per essere felici.

“Tu corri come un matto, ma sei sempre lì, sei sempre nella gabbia e credi che, dopo tutto la fatica prima o poi sarà ripagata.” Luca si trova a porsi il quesito che segnerà la propria consapevolezza per sempre, proprio il giorno del rinnovo contrattuale con l’azienda per la quale lavora.

È forse vero ce ha dovuto barattare la propria felicità in cambio di promesse illusorie? Dov’è finita la stabilità di cui poteva godere suo padre fino a pochi anni prima? Luca muove un’accusa a se stesso e alla sua generazione: “Abbiamo preferito l’incertezza, piuttosto che quella vita prestabilita e rigida”,comprendendo di essere diventato come un uomo d’acciaio, non per la resistenza del materiale in sé, ma per la capacità di essere modellabile e ri-modellabile infinite volte, a scapito di una vita stabile.

Il cortometraggio è la risultante sperimentale di adattamento di un monologo pensato per il teatro.

PRESENTAZIONE AUTORE

Autore e regista del documentario “Nel Ventre di Milano”, 2021, videoclip musicali per artisti italiani e internazionali. Ha pubblicato il saggio “Foibe, quello che non si dice, 2009. Ha collaborato con: Edizioni Underground Milano, Museo MAXXI Roma, Fiera Editoria Indipendente Milano, Confindustria Food/Turismo Lecce come Art Advisor, Mastgood Milano come Art advisor, quotidiano La Rinascita Roma come pubblicista, Il Manifesto come pubblicista, tra cui intervista a Margherita Hack, Teti Editore Milano come scrittore e pubblicista. Attualmente sto lavorando ad un documentario sulle disparità fra nord e sud italiani.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

This Pop-up Is Included in the Theme
Best Choice for Creatives
Purchase Now